Lui aveva quegli occhi che ti raccontano mille storie diverse in una sola notte,gli occhi di chi ha tanto da dire ma non ha nessuno per farsi ascoltare,gli occhi pieni di quelle lacrime che non hanno potuto scivolare sulle guance.
Io sarei stata la sua luna,la sua stella ed il suo intero universo se solo avesse voluto.
-Desdemona

Home Message Archive Theme 
Perché? Vuoi sapere perché? 
Infilati in una cabina di un solarium e friggiti per due o tre giorni. Quando la pelle sarà tutta bolle e comincerà a spellarsi, rotolati nel sale grosso, poi mettiti una maglia di lana intrecciata con vetro filato e lamette. Poi mettiti sopra i tuoi vestiti normali e stringili più che puoi. Fuma polvere da sparo e vai a scuola e salta dentro i cerchi, mettiti seduta e supplica, e rotolati a comando. Ascolta i sussurri che di notte ti si annidano in testa, ti dicono che sei brutta e grassa e stupida e stronza e, peggio ancora, “una delusione”. Vomita e crepa di fame e tagliati e bevi perché non vuoi sentire nulla di tutto questo. Vomita e crepa di fame e tagliati e bevi perché hai bisogno di un anestetico e funziona. Per un po’. Ma poi l’anestetico diventa veleno e a quel punto è troppo tardi perché te lo sei iniettato dritto nell’anima. Ti sta distruggendo e non puoi farne a meno. Guardati in uno specchio e vedrai un fantasma. Senti ogni battito del tuo cuore che urla che ogni singola cosa in te  non funziona. “Perché?” è la domanda sbagliata. Chiediti piuttosto:”perché no?”
-Così leggere da bucare le nuvole

Perché? Vuoi sapere perché?
Infilati in una cabina di un solarium e friggiti per due o tre giorni. Quando la pelle sarà tutta bolle e comincerà a spellarsi, rotolati nel sale grosso, poi mettiti una maglia di lana intrecciata con vetro filato e lamette. Poi mettiti sopra i tuoi vestiti normali e stringili più che puoi. Fuma polvere da sparo e vai a scuola e salta dentro i cerchi, mettiti seduta e supplica, e rotolati a comando. Ascolta i sussurri che di notte ti si annidano in testa, ti dicono che sei brutta e grassa e stupida e stronza e, peggio ancora, “una delusione”. Vomita e crepa di fame e tagliati e bevi perché non vuoi sentire nulla di tutto questo. Vomita e crepa di fame e tagliati e bevi perché hai bisogno di un anestetico e funziona. Per un po’. Ma poi l’anestetico diventa veleno e a quel punto è troppo tardi perché te lo sei iniettato dritto nell’anima. Ti sta distruggendo e non puoi farne a meno. Guardati in uno specchio e vedrai un fantasma. Senti ogni battito del tuo cuore che urla che ogni singola cosa in te non funziona. “Perché?” è la domanda sbagliata. Chiediti piuttosto:”perché no?”
-Così leggere da bucare le nuvole

Posted on Marzo 4th at 12:08 PM
Has a total of: 27 Notes

  1. 99lety ha rebloggato questo post da ilpesodiunafarfalla
  2. ilpesodiunafarfalla ha rebloggato questo post da remebermynameremembermyface
  3. riflessodimestessa ha rebloggato questo post da ilcielotraicapelli
  4. loveyatothemoon-andback ha rebloggato questo post da ilcielotraicapelli
  5. unaragazzaalone ha rebloggato questo post da ilcielotraicapelli
  6. remebermynameremembermyface ha rebloggato questo post da ilcielotraicapelli
  7. lottiettommo ha rebloggato questo post da cosi-leggera-da-bucare-le-nuvole
  8. xjesysvoice ha rebloggato questo post da cosi-leggera-da-bucare-le-nuvole
  9. briciolediforza ha rebloggato questo post da cosi-leggera-da-bucare-le-nuvole
  10. cosi-leggera-da-bucare-le-nuvole ha rebloggato questo post da ilcielotraicapelli
  11. postato da ilcielotraicapelli
theme